Altre recensioni di questo artista/gruppo:



Sei in - Home - Rock - Rock

lunatik.jpg

Artista/Gruppo:Lunatik: Vivianne Viveur + Carry All
Titolo:
Etichetta:
Sito: http://nuke.lunatik.it/
Recensore:Loris Gualdi
Recensito il: 27/03/2010
Copyright: Loris Gualdi per Music on Tnt

“Con noi è impossibile non comunicare”



Questo è lo slogan che capeggia sul web site di Lunatik, felice realtà italiana fondata da Gian Paolo Giabini, giornalista, autore e manager capace di dar vita ad un'azienda che definire Promotion & Events appare riduttivo.

Proprio grazie alla nuova collaborazione con l'organizzazione bergamasca, a partire da questa settimana, Music on tnt offrirà molte deliziose novità tra indie, alternative e undreground sui generis.

Quindi, come si diceva una volta, bando alle ciance... partiamo per il nostro primo viaggio nel lato visibile della luna, che porta il nome Vivienne Viveur, escursione retrò dal sapore noir-indie.




Vivienne Viveur “Rain feeling”





La band, attiva ormai da due lustri,esce tra qualche giorno con “Rain feeling”, figlio di una nereggiante irrequietezza che parte dalla fumosa capitale inglese, sino ad arrivare all’indie d’oltreoceano, tra variegate citazioni ed influssi sonori, che rendono il disco di certo lontano dalla perfezione, ma molto vicino alla piacevolezza.

L'opera si apre con il sound inquieto ed inquietante di “Victorian Rain”, in perfetta sintonia con la cover art, posta tra la fantasmagoria e l’orrorifico. Il brano, nel suo svolgersi, si erge verso una sonorità sempre meno cupe, attraverso la placebica linea di cantato che ben si amalgama con l’eterna instabilità degli archi. L’incipit è piuttosto accattivante, come “Daydream Sindrome”, in cuo il pianoforte pervade di buia tragicità il brano. Lo sviluppo brulica tra virtuosi bassi accarezzati e una chitarra ritmica, che tiene salda l’intelaiatura poetica e pensosa, per certi versi simile al mondo vocale dei JJ72.

Minor forza emotiva sembrano possedere le reminiscenze Grandaddy di “Vicky in a Sunny Day” e l’elecro beat di “Hard Feeling”, che si assesta tra agli anni ’80 e il futuro prossimo venturo. Il sapore demodè e vintage non convince molto con i suoi confini sintetici che non trovano giusta allocazione.

Lo sbandamento però è di breve durata, perché con “Everything Happens to Fall Apart” si palesa la genialità musicale della band, che grazie al suo accattivante arrangiamento ci fa parlare di una “ A Forest” indie. L’apice composito si raggiunge poi con “Gray”, deliziosa composizione che sembra sortita dal Giardino delle vergini suicide, dolce e poetica come “Crying Girl”, che con i sentori rosa muove risonanze innovative.

Il disco si chiude poi con la faciloneria musicata di “My Rainstorm” che debilita un disco vivo, tra alternative, noir e pop generi atti a rachiudere in se un efficace lavoro, molto curato nelle sue strutture e nei suoi arrangiamenti degni di nota.


Tracklist

Victorian Rain
Hard Feeling
Daydream Syndrome
You Always Had to Run Away
Vicky in a Sunny Day
Everything Happens to Fall Apart
Gray
Crying Girl
Edinburgh Fay
My Rainstorm

Tour

27 mar 2010 15.30
Interview Radio Fujiko on Afternoon Tunes Bologna
30 mar 2010 17.00
Sher Delight New Jersey, New Jersey
1 apr 2010 16.00
Interview Radio Base Salerno
3 apr 2010 20.00
The Cavendish Arms London, London and South East
6 apr 2010 17.00
Sher Delight New Jersey, New Jersey
10 apr 2010 20.00
The Enterprise London, London and South East
13 apr 2010 17.00
Sher Delight New Jersey
20 apr 2010 20.00
Sher Delight New Jersey
24 apr 2010 22.00
The Enterprise London, London and South East
27 apr 2010 20.00
Sher Delight New Jersey
4 mag 2010 15.00
Sher Delight New Jersey
11 mag 2010 15.00
Sher Delight New Jersey
4 giu 2010 20.00
Sheffield Sheffield, Northeast





Carryall “Emotivhate”






Spostiamo ora la nostra attenzione sull’est della penisola, dove qualche anno addietro hanno trovato i natali i Carry All, giovanilistica ma tutt’altro che banale finestra sullo ska core italiano. Partiti (come affermano nel profilo Myspace) da “Un posto dimenticato da Dio”,hanno deciso di conquistare l'est europeo nascondendosi dietro ad una bella cover art sbarazzina, che definisce al meglio il gradevole e coinvolgente sound proposto da questo first full-lenght, che sarà amato da tutti coloro che hanno un passato sotto i palchi di Punkreas, Persiana Jones o Shandon.

Il debut si apre con un semplice Punk pop westcoast, armonico ed efficace, arricchito da un’interessante ed immancabile sezione fiati che trasbordano al confine ska punk, anche se inizialmente il ritmo in levare rimane occultato sino a “Break the silence“, da dove fioriscono grezzi e perpretariti passaggi nu punk. I cambi di ritmica, appaiono tra i lineari passaggi che hanno nella spensieratezza il fil rouge complesso e variante, capace di viaggiare ciclotimicamente su linee compositive che si sforzano con successo di ridestarsi dal classicismo e da stereotipi banali e inflazionati.

Tra i breni migliori riscontriamo “I wish this never ends”, durante l’esecuzine della quale appare impossibile rimanere statici, rincorrendo senori Bad Religion ed un REal Big Fish style come accade in “This time”, che da sola vale il prezzo del disco. I pugni chiusi e il gomito ondulante si mantiengono poi sino alla chiusura di “Le nostre favole”, che propone un pogo leggero che diventa godimento sulla curiosa cover “What a feeling” capace di riportare in auge il soundtrack di Flashdance.

Insomma un disco allegro e grintoso, adeguato a tutta quella porzione di giovani che ben lontani dal mondo pop vogliono vivere il loro periodo Proto Punk, e per tutti coloro che giovani non sono più, ma che lo sono stati durante l’arte del Body surf da centro sociale.





Tracklist:

You’re everything
Break the silence
Distance
I wish this never ends
The parrot
This time
Le nostre favole
The gop
What a feeling
B-fore
Rain on me
yes I like vandais. So what?


Tour


28 mar 2010 12.00
AL CUBO - M.te Zoncolan M.te Zoncolan - Sutrio (UD)
1 apr 2010 20.00
BENEFIT FOR HAITI - Teatro San Giorgio Udine
17 apr 2010 20.00
Bürgerhaus Botnang Stuttgart (D)
23 apr 2010 22.00
EsseDue - UNPLUGGED SHOW Invillino (UD)
8 mag 2010 20.00
Sagra di San Floreano Buia (UD)
14 mag 2010 20.00
Internationales Blues&Rockfestival Altzella Nossen (D)
15 mag 2010 20.00
Kaff Rock Festival Rohnstadt (D)
18 mag 2010 20.00
Offene Arbeit Erfurt (D)
22 mag 2010 20.00
Schützengasse Weimar (D)
10 giu 2010 20.00
Aufmucken gegen Rechts Osterholz-Scharmbeck (D)
12 giu 2010 20.00
Crusade Festival Sillian (A)
25 giu 2010 20.00
GoraRocka Festival Šentviška Gora (SLO)
30 lug 2010 20.00
Soundattack Festival Limburg (D)
31 lug 2010 20.00
Force Attack Festival Rostock-KLINGENDORF (D)

Questo articolo è stato letto 3417 volte.