Logo
- Link -
Torna alla Home Page
Babybird Bugged copertina del cd
Artista/Gruppo: Babybird - The beta band
  Titolo album: Bugged - Hot shots 2  
  Etichetta: --------------------------------  
  Web site: --------------------------------  
Recensore: Giordano Forcina

© Giordano Forcina per http://www.music-on-tnt.com

Vai alla pagina precedente che hai visitato.
vai alla pagina successiva che hai visitato.

 
 

Babybird - Bugged

Una precisazione dovuta prima di iniziare la recensione di questo album: a me Babybird piace da morire…lo so che non c'è una spiegazione logica per questo però per lui si è creata una simpatia particolare che mi fa apparire interessanti e geniali tutte le sue creazioni sonore, anche quelle che magari meriterebbero poca attenzione.
Detto questo cercherò con obiettività di valutare "Bugged" facilmente riconoscibile dalla copertina con la scimmia urlante sotto la pioggia.
La canzone che apre l'album e che avrebbe dovuto lanciarlo a livello commerciale è "The f-word", una cantilena a mano a mano sempre più incalzante e trascinante; splendido il videoclip che racconta di una nottata tra amici mentre si è un po' fuori di testa in puro english-style!
Se cercate quella orecchiabilità da spot di vecchi pezzi come "You're gorgeous" stavolta rimarrete delusi in quanto il suono del disco appare più contaminato del passato e meno accessibile ad un ascolto distratto.
Comunque non abbiate paura perché "Bugged" riserva tante emozioni con le melodie emozionanti delle sue canzoni strappalacrime ("The way you are" su tutte).
Magari il mio giudizio non sarà così obiettivo come promesso così per saperne di più visitate il sito www.babybird.co.uk dove avrete anche maggiori informazioni per avere il primo libro di Stephen Jones intitolato "The bad book".

The Beta Band - HOT SHOTS 2 - REGAL RECORDINGS

The bete band hot shots 2 copertina del cd.So che magari mi attirerò l'antipatia di alcuni o lo sguardo sarcastico di altri ma a mio ( e non solo ) avviso i Beta band sono ormai da considerare un gruppo fondamentale del pop moderno, una vera e propria cult band.
La loro produzione non è sterminata come quella di altre band che da decenni ci tartassano con le loro melodie, ma in pochi anni questo stralunato quartetto ha attirato su di sé ( e su ogni sua nuova uscita) un'attenzione pazzesca. Chiunque sia appassionato diun qualunque genere musicale ogni volta che esce fuori qualche novità della beta band è lì che aspetta in silenzio e drizza le orecchie.
Senza contare la mitica citazione di cui la beta band può contare all'interno della versione cinematografica di "Alta Fedeltà".
"Hot Shots 2" è il ritorno alla tranquillità e alla libertà dopo aver avuto la sensazione di stare correndo troppo e di perdere il senso della loro musica con il precedente omonimo album.
Il clima di magia bucolica che attornia l'album raggiunge i suoi vertici in composizioni quali "Squares", "Dragon", "Quiet" ma è tutto il mondo dei Beta band che si palesa senza troppi artifizi in questo "Hot shots 2".
Ok, io sarò pure un po' (!) di parte e obiettivamente tendo a stravedere per la Beta band ma datemi retta, loro valgono bene un ascolto. Credo di dire sempre così quando parlo di questi quattro baldi scozzesi…evidentemente lo meritano!