Logo
- Link -
Torna alla Home Page
Mozart copertina dell'album.
Artista/Gruppo: W. A. Mozart
  Titolo album: Sinfonie n. 1, 4, 5, 41 "Jupiter"  
  Etichetta: Real Sound  
  Web site: www.realsound.it  
Recensore: Alfonso Pone

© Alfonso Pone per http://www.music-on-tnt.com

Vai alla pagina precedente che hai visitato.
vai alla pagina successiva che hai visitato.

 
 

Quale è il modo migliore per esordire in una recensione classica? Ma sopratutto come recensire correttamente Mozart?
Non ne ho idea :-). Sicuramente Mozart è stato un genio. La sua musica è incredibile, perfetta oserei dire asettica. Spero che nessuno me ne voglia per queste mie considerazioni, perchè esse non intendono sminuire la grandezza del compositore. Il fatto è che la musica di Mozart è strana, appare semplice sia come composizione che come esecuzione ma, ragionandoci su, ritengo che la prima impressione sia estremamente sbagliata.

La musica di Mozart gode di un equilibrio formale e tonale così evidenti che una cattiva esecuzione la renderebbe inascoltabile. Molti direttori d'orchestra e solisti hanno sempre affermato che affrontare Mozart è un'impresa, in quanto la natura stessa della musica mette impietosamente a nudo una cattiva o superficiale interpretazione.

Come tutti quelli che leggono Music on Tnt sanno, io non mi ritengo all'altezza di analizzare una composizione prendendo spunto da analisi sugli spartiti, semplicemente infilo il cd nel lettore e mi soffermo ad ascoltare. Le impressioni che ne ricavo sono la base sulla quale imbastisco i miei articoli. La Real Sound come di consueto ormai invia dei suoi cd perchè io li recensisca, ebbene fino ad ora devo riconoscere a questa etichetta di non aver sbagliato un colpo. Hanno sempre visto giusto affidandosi a musicisti dalla sicura bravura e i risultati si sentono.

Questo cd contiene le sinfonie n. 1, 4, 5, e la celeberrima Jupiter. Questo programma ha un lodevole fine, abbina una composizione celebre ad altre sicuramente meno conosciute ai più in modo da far conoscere il repertorio di Mozart in modo più completo.

L'orchestra è la Filarmonica di Torino diretta da Marzio Conti a cui vanno i miei complimenti per aver saputo intepretare i brani proposti. Una cosa che mi è subito piaciuta è l'omogeneità che ho colto tra l'interpretazioni dei primi concerti del compositore e lo Jupiter. Quest'ultimo infatti essendo una delle ultime opere di Mozart rispecchia la crescita del compositore proponendo una musica ricca di sfumature e spunti di riflessione. Le prime tre sinfonie sono più sbarazzine, leggere, caratterizzate dalla struttura "standard" (perdonatemi il termine) Allegro-Andante-Allegro, quasi il compositore volesse soltanto intrattenere i suoi ascoltatori con la sua musica.
La Jupiter invece è a tratti più profonda, permeata anche dalle difficoltà che Mozart incontrava nell'ultimo periodo della sua vita. Il movimento più cupo è l'andante che a tratti si discosta dalla soavità del resto della sinfonia tradendo una cupezza che nella musica di Mozart sembra non abbia mai posto.

Tutte le sinfonie sono quanto di più piacevole ci possa essere da ascoltare anche da chi la musica classica non la conosce, sono briose, allegre, solari e quasi mai cupe. Il piacere che provo nell'ascoltare questo disco è davvero sincero e sicuramente è dovuto a un'attenta lettura dello spartito, lettura che a mio avviso non strizza l'occhio ai movimenti "leggeri" ma si rivela equilibrata in toto.

Considerazione Audiofila

Non posso esimermi dallo spezzare due/tre lance a favore di una incisione degna delle migliori e più ricche produzioni internazionali. La registrazione è a 24 bit reali ed è caratterizzata da un suono molto "analogico", quindi pieno, non affaticante, equilibrato, caldo e aggressivo quando necessario.

Un consiglio? Fatevi inviare un cd gratis dalla ditta visitando il loro sito web e sappiatemi dire.

A presto